Ott
13
2018

Come spendere meglio € 9.500

La notizia della settimana non riguarda il consiglio comunale di lunedì scorso sulle serre, in cui ogni mia richiesta è rimbalzata come su un muro di gomma. Nessun risultato, nemmeno sull’operazione-trasparenza che ho richiesto sul piano attuativo delle serre; staremo a vedere, ma chi non avesse partecipato (cioè praticamente tutti voi), non si è perso nulla.

La notizia è invece lo stanziamento di Giunta di € 9.425 (novemila e quattrocentoventincinque euro) per il concerto di arpa celtica che si terrà sabato 15 dicembre prossimo. Lo scrivo in tutta sincerità: serve un controllo della spesa, perchè impegnare oltre novemila euro per un concerto di una sola sera non è accettabile (secondo me, chiaramente). Ho letto il profilo dell’orchesta (Celtic Harp Orchestra), e non dubito della qualità artistica dei musicisti; ciò di cui Telgate ha bisogno, a mio avviso, è piuttosto l’investimento su iniziative che restino, che valorizzino i giovani, che aiutino le associazioni che fanno cultura. Ne cito due: il Corpo Musicale Telgate ’90 (perchè non investire quel denaro per sostenere i numerosi corsi di formazione che organizza la nostra banda?) e l’associazione Agata. Notate bene che la doppia iniziativa (estiva ed invernale) che organizza quest’ultima associazione coinvolge famiglie, bambini, giovani e altre associazioni con pochissimo investimento pubblico (salvo l’impegno da parte dell’asociazione) e molta partecipazione. Questa è la strada, non quella degli eventi scintillanti di una sera.

Il paradosso sta pure nelle cifre: € 10.375 per le borse di studio, € 9.425 per un concerto. Mi sembra un pò stonato, non vi pare?

Aggiungo: secondo una mia valutazione (che posso condividere con l’assessore al bilancio, se lo vorrà), nel 2018 ci sono almeno 43 mila euro di spesa corrente del tutto non necessaria, ovvero spesa per servizi di cui si potrebbe fare a meno senza compromettere nulla. Non solo: ci sono quasi 150 mila euro di spesa di cui si potrebbero migliorare le condizioni di acquisto, visto che il fornitore offre zero euro di sconto nei procedimenti.

Cosa farei dei soldi risparmiati? Una proposta: visto che la Provincia di Bergamo ha asfaltato solo 400 metri di Via Pertini (SP 87VAR) e la rotonda dell’autostrada (si è fermata per esaurimento di fondi), che il Comune metta circa 30-35 mila euro per asfaltare l’ultimo pezzo fino alla rotatoria di via Passerera. E poi sistemi i marciapiedi impraticabili di via IV novembre e via Cavour.

Sempre in tema di spesa, segnalo che il piano delle opere pubbliche 2019-2021 prevede 440 mila euro per il manto in erba sintetica del campo di allenamento degli impianti di via Tasso. L’assessore Bertoli riferisce di una partecipazione ad un bando regionale con l’accesso ad un’eventuale somma di 150 mila euro. Se così avvenisse, il Comune si troverebbe comunque a doversi indebitare o reperire risorse per ulteriori 300 mila euro. Anche quest’opera rientra tra le meno prioritarie nel paese, soprattutto laddove il cavalcavia di via Passerera rappresenta un pericolo quotidiano per il transito di mezzi pesanti e di biciclette (lo sapete meglio di me). Ma quest’opera non rientra nel programma triennale, e dunque finirà (forse) nel prossimo mandato amministrativo.

In sintesi, sul contenimento della spesa e sulle priorità per gli investimenti siamo in due direzioni completamente diverse. A voi il giudizio.

Fabio

Autore: Fabio Turani

Scrivi un commento

You must be logged into post a comment.