Giu
23
2018

Grumellocenter – parte trentasettesima: a processo

Martedì si è tenuta l’udienza per il ricorso di Viblos nei miei confronti. Conoscete tutti la richiesta di risarcimento di € 65.609,13 per i danni che questo sito avrebbe arrecato in termini di ritardi nella costruzione dei supermercati.

L’esito è stato, per il momento, senza risultati, in quanto la giudice si è riservata del tempo per valutare la richiesta dei miei legali di chiudere immediatamente il caso. Se ciò non avvenisse, si giudicheranno nel merito le mie eventuali responsabilità.

Viblos non ha perso occasione per dichiarare su L’Eco di Bergamo che devolverà l’eventuale incasso dei danni che dovrò rimborsare ai bisognosi di Telgate e Grumello, affinchè facciano la spesa presso Lidl. Come se queste minacce mi intimorissero, dopo dieci anni esatti di battaglie ambientali per difendere Telgate dalle discariche, dagli impianti di compostaggio, dalla gomma, ecc.

Mi chiedo, piuttosto, per quale motivo costoro non abbiano iniziato i lavori, visto che il loro permesso di costruire rilasciato dal Comune di Grumello è datato 26 febbraio 2018. Attendete l’udienza al TAR contro il Comune di Telgate, le cui argomentazioni continuo a sostenere? Oppure costruirete lo stesso, a vostro rischio?

Dal canto mio, aspetterò serenamente il giudizio, e, se favorevole, ritornerò in piazza Camozzi con i ragazzi con cui abbiamo raccolto le firme per chiedere a Noris&friends di dimettersi, visto che tutto parte da previsioni di questi signori risalenti al 2008 e al 2009 e dallo studio del commercio del 2016, che spero la prossima amministrazione di Grumello cancelli senza esitazioni.

Qualora il sindaco volesse invece confrontarsi in pubblico con me, sono sempre disponibile: potrebbe essere l’occasione per chiarire anche le ragioni dei due esposti che ho presentato contro la sua Giunta nel 2017 (contro la Giunta, precisamente, non solo contro i funzionari: troppo facile) e delle ultime novità che leggo nel suo albo pretorio. Non abbia timore di difendere le sue scelte davanti ai suoi cittadini ed in contraddittorio con il sottoscritto.

Frattanto, il silenzio della Lega Nord sul conflitto telgatese-grumellese (sindaco contro sindaco) è ormai paradossale. Tutti sul palco la domenica a osannare il capo, e nelle aule del tribunale il giorno dopo a darsi battaglia. Una scelta tra Sala e Noris andrà fatta, cari signori; mica si può continuare a voltare lo sguardo altrove, sperando che i cittadini digeriscano tutto.

Fabio

Autore: Fabio Turani

Scrivi un commento

You must be logged into post a comment.