Dic
9
2012

Il gradito omaggio natalizio di Telgate ’90

Confesso di provare un senso di riconoscenza nei confronti del corpo musicale telgatese ogniqualvolta regala alla cittadinanza telgatese il concerto natalizio. E’ infatti indubitabile la professionalità che i musicisti della symphonic band mostrano nell’esecuzione dei brani, che merita tutti i fragorosi applausi del pubblico partecipante.

Sui contenuti, il concerto soffre di un’ambientazione precaria, di un pubblico forse troppo rumoreggiante, di un intermezzo interminabile, di continui andirivieni, che non permettono allo spettatore di seguire con attenzione l’esecuzione delle composizioni. Bene invece la presentazione, meno pedagogica delle edizioni scorse ma con più spazio per la musica.

Ho trovato superlative le rappresentazioni della sinfonia introduttiva de “Il flauto magico” di Mozart (complimenti ai clarinetti) e dell’arrangiamento della colonna sonora de “Il gobbo di Notre Dame”, gradevoli e assai fedeli le riproduzioni dei due brani di Jacob de Haan, un autore talmente presente nei programmi dei concerti da rendere Telgate ’90 una tribute band del compositore olandese.

La seconda parte del concerto – che ha seguito lo spazio riservato ai musicanti del futuro – è invece di carattere nazional-popolare, con l’esecuzione dei brani che fanno fischiettare il pubblico (I will follow him, Oh happy day, Jingle Bells Fantasy) ma che non deludono gli orecchi più allenati per la scelta di arrangiamenti molto originali.

L’ora e mezza di concerto passa dunque con leggerezza, ricordando una volta di più ai presenti la rilevanza del progetto culturale di Telgate ’90. Il quale, andando ben oltre l’esperienza aggregativa, ha avuto la capacità di cambiare la vita di taluni ragazzi, che hanno scelto la musica come cammino di studio o come percorso professionale. E questo merita in sè un sincero apprezzamento e un incoraggiamento, oltre che l’auspicio di una maggiore partecipazione a queste iniziative musicali.

Fabio

 

Autore: Fabio Turani

Scrivi un commento

You must be logged into post a comment.